Come far girare un server Hyper-V su una VM ESXi (virtualizzazione nidificata)

Sebbene sia un setup insolito, potreste avere la necessità di far girare Hyper-V su una virtual machine ESXi a scopo di test.

Facciamo un esempio preciso: avete un nodo ESXi 5.5 con una VM Windows Server 2012 R2 in esecuzione.

Dovete installare Hyper-V ma Windows non ve lo consente in quanto la configurazione hardware non supporta la virtualizzazione.

Una soluzione c’è, piuttosto semplice anche. Andiamo a vederla.
(altro…)

Come estendere a caldo un disco virtuale su host VMware ESXi

L’estensione a caldo di un disco virtuale è l’operazione con cui si incrementa la capacità di un disco virtuale mentre il disco è in funzione e il sistema operativo ospite è avviato.

E’ un’operazione semplice da eseguire, sia con host ESXi che Hyper-V.

Andiamo a vedere come è possibile effettuare l’estensione a caldo di un disco virtuale connesso e caricato con VMware ESXi virtual machine con il  vSphere Web Client.
(altro…)

Come configurare e gestire il firewall ESXi

Garantire la sicurezza dei server ESXi e vCenter è una delle responsabilità essenziali dell’amministratore di una infrastruttura virtuale.

VMware rende disponibili molte funzioni per proteggere i server, inclusa la possibilità di impostare permessi granulari, meccanismi di autenticazione di cartelle, firewall, virtual switch layer 2 e altro.

Conoscere le capacità di queste feature e come utilizzarle è fondamentale.

Fino ad alcuni anni fa solamente ESX era dotato di firewall, ma con il rilascio di vSphere 5 VMware ha introdotto un firewall anche per ESXi 5.

Andiamo a vedere come possiamo configurare e gestire il firewall di ESXi.
(altro…)

Come creare un Template da una macchina virtuale su VMware vSphere

Clonare macchine virtuali è una pratica comune negli ambienti virtualizzati, così comune che VMware ha creato una diversa tipologia di macchina virtuale da usare come Template (e chiamata Template), cioè da “modello” per la replicazione in molteplici macchine. La differenza tra una VM e un Template è semplice: il Template non si può avviare quindi non è possibile modificarlo senza convertirlo di nuovo in macchina virtuale.

Quando una VM viene convertita in template, il suo file .vmx diventa un .vmtx .

E’ abbastanza semplice e veloce convertire una VM in un template con VMWare vSphere Web Client, vi basterà seguire questi passi.
(altro…)

Come configurare l’auto start delle macchine virtuali su VMware ESXi

Se amministri sistemi virtualizzati basati su VMware vSphere (host ESXi), potresti aver bisogno di configurare l’auto start di un gruppo di macchine virtuali.

La ragione più comune per una simile configurazione è il recupero delle attività dopo un  blackout.

L’host ESXi potrà accendersi autonomamente al ripristino della corrente e le macchine virtuali saranno avviate senza alcuna interazione umana.

Seguite questi semplici passi e l’auto start sarà pronto per l’uso.
(altro…)

Come creare uno switch virtuale in ambienti virtuali Hyper-V

La rete è una parte fondamentale di una infrastruttura virtuale. Le macchine virtuali devono comunicare con altre macchine fisiche e/o virtuali e/o con Internet.

Avere la possibilità di costruire una infrastruttura di rete virtuale semplifica il lavoro agli amministratori di sistema, migliora l’efficienza della rete e riduce i costi.

Hyper-V può creare e gestire switch virtuali, la spina dorsale di una rete.
Uno switch, fisico o virtuale, è una periferica che opera al Layer 2 del modello di riferimento Open Systems Interconnect (OSI).

Hyper-V richiede la configurazione di un default virtual switch durante la procedura di installazione. Potete saltare la configurazione, ma prima o poi sarà comunque necessario configurare almeno un switch virtuale.
(altro…)

Come creare una vApp in VMware vSphere

VMware vSphere è una piattaforma estremamente flessibile, che rende possible gestire molte macchine virtuali e un pool di risorse all’interno di un’unica entità chiamata vApp.

Pensiamo ad un’applicazione web che gira su una macchina virtuale. L’applicazione necessiterà di un database e di altre risorse eseguite su una differente macchina virtuale. Da un punto di vista del servizio, tutte le machine virtuali sono parte della stessa entità ed è per questo che esiste vApp.
(altro…)