Come configurare un failover cluster con Hyper-V

Hyper-V consente di abilitare la high-availability attraverso il cluster manager di Windows Server. Questo permette di creare delle infrastrutture virtuali resilienti ai fallimenti dei singoli server.

Un tipico setup di cluster failover di Hyper-V consiste di 2 o più server, che condividono rete e storage “clusterizzati”. In caso di failure, le risorse clusterizzate eseguono istantaneamente il failover al successivo server disponibile. Dal punto di vista dell’utente finale, l’operazione non ha alcun impatto sulle prestazione né causa interruzioni del servizio.

Il failover è un processo automatico che viene gestito dal sistema operativo. Hyper-V permette di creare storage e rete clusterizzati che rappresentano un requisito a livello di infrastruttura per il Cluster Failover Manager. (altro…)

Quando e Come utilizzare Sysprep

Sysprep è uno strumento di preparazione di sistemi Microsoft utilizzato dagli amministratori di sistema solitamente durante il deploy automatico di sistemi Windows Server. Sysprep viene adottato più frequentemente in ambienti virtualizzati per preparare un’immagine di sistema destinata ad essere clonata più volte.

Solitamente, un amministratore di sistema crea un template e customizza il sistema in base ai requisiti richiesti e, durante il processo, il sistema operativo genera un SID univoco (System Identifier). In caso il sistema/template venga copiato, anche il suo SID sarà duplicato.

In una rete di server Windows, i SID duplicati possono causare parecchi problemi. Incompatibilità con il WSUS, problemi di attivazione della licenza Windows e problemi con Office sono solo alcune delle conseguenze possibili. Anche prodotti non-Microsoft, come alcune soluzioni Citrix, non funzionano correttamente in ambienti con SID duplicati. (altro…)

Mouse e tastiera non funzionanti? Come risolvere il bug dell’update KB4074588

Microsoft ha recentemente rilasciato un update per Windows 10, codice KB4074588, che sta causando diversi mal di testa a system admin e staff IT.

Non è chiaro cosa faccia scaturire il problema, ma nei sistemi affetti l’aggiornamento compromette le porte USB impedendo a mouse e tastiera di funzionare.

L’utente viene lasciato senza la possibilità di interagire col proprio PC, in nessun modo.

Come risolvere questo gran casino?
(altro…)

Come installare e configurare Windows Server Update Services (WSUS)

I Windows Server Update Services (WSUS) sono una funzionalità obbligata in ambienti aziendali.

Questi servizi (WSUS) migliorano notevolmente l’efficienza della larghezza di banda di rete e consentono un controllo granulare degli aggiornamenti.

Impostare WSUS non è difficile, ma ci sono diversi passaggi, soprattutto se si stanno configurando i servizi per un Active Directory Domain esistente.

I passi fondamentali sono tre:
(altro…)

Come creare policy di restrizioni software con AppLocker

Abbiamo già visto come limitare l’uso di software in Windows Server 2012 // R2 usando GPO. Esiste un’altra modalità disponibile da Windows Server 2012, grazie ad una feature chiamata AppLocker.

Utilizzeremo ancora GPOAppLocker è una sezione di GPO – per imporre restrizioni software, in modo più facile e potente.

AppLocker può gestire permessi di esecuzione di:

  • Executable: files con estensione .exe
  • Windows installer: pacchetti installanti di wondows con estensioni .msi e .msp
  • Script: files con estensioni .ps1, .bat, .cmd, .cbs and .js
  • Packaged App: app di Windows store

(altro…)

Come sicronizzare due unità memorizzazione FreeNAS usando rsync

FreeNAS supporta rsync e questa è una delle caratteristiche più interessanti del sistema operativo.

rsync è un protocollo per sincronizzazione e trasferimento di file, uno strumento molto utile in un dispositivo di memorizzazione.

In questo tutorial vedremo come sincronizzare un dataset – una sorta di cartella – tra due periferiche differenti  FreeNAS.

Nel nostro tutorial abbiamo usato due macchine virtuali che seguono questo schema:

  • la macchina 01 è un file server con indirizzo IP 192.168.2.70
  • la macchina 02 è uno storage sincronizzato per business continuity con indirizzo IP 192.168.2.75

La prima macchina sarà data push (rsync client) mentre la seconda sarà pull (rsync server) .
(altro…)